VITTORIA PESARESE CON IL MOIE….. MA CHE FATICA!!!!!

Ultima giornata di campionato, quella giocata sabato 26 nella vasca del parco della pace di pesaro contro il team Moie.

Doveva essere l’incontro della grande rivincita, o meglio l’incontro dove i nostri guerrieri dovevano dimostrare la loro superiorità nei confronti di una squadra di bassa classifica che all’andata aveva strapazzato i guerrieri. I presupposti non erano dei migliori, in quanto all’appello mancavano due nomi importanti, come Diego Arduini e Alessandro Passeggio , ma si doveva vincere comunque e cosi è stato. L’incontro non è stato tra i più avvincenti, o meglio, i guerrieri nella vasca di casa hanno sempre tenuto un ritmo di gioco tale da spezzare l’avversario durante il terzo tempo e sabato la squadra si è adagiata al gioco lento del Moie ma soprattutto ha subito la fisicità dell’avversario che era alla ricerca di punti per uscire dalla posizione scomoda dei play out.

“Ci siamo adagiati al loro gioco-afferma il capitano Andrea Sartini- che spesso rimaneva molto indietro durante la nostra fase d attacco per cercare di sfruttare ogni nostro sbaglio per provare a ripartire in contropiede e questa cosa ci ha un po bloccato. Sicuramente si poteva fare meglio ma alla fine la nostra voglia di vincere ha prevalso.”

L’incontro è terminato 6-5 a favore dei pesaresi lasciando poche speranze al Moie che con questi zero punti conquistati a pesaro, dovrà lottare per la salvezza durante i prossimi play out.

Quindi, campionato ufficiale terminato per i nostri guerrieri, che dovranno affrontare la fase dei playoff assieme alla seconda Osimo, alla quarta Tolentino e la quinta Pescara. La società, non depone le speranze per una eventuale promozione, e confida nel l’impegno di questi atleti per ottenere il massimo.

Domenica 27 scende in vasca la categoria u15 del settore giovanile.

I ragazzi guidati da Andrea Sartini, sono impegnati nel derby pesarese con il pian del bruscolo.

A prescindere dal risultato che vede i pesaresi vincere per 8-16, il coach Sartini esce dalla vasca della piscina di Montecchio soddisfatto dei propri atleti. “Oggi i ragazzi hanno fatto tutto quello che ho chiesto nel modo migliore. Sono riuscito a trovare parecchio spazio anche per chi di solito gioca meno e nessuno si è comportato male”. Le parole di Andrea confermano l’ottimo lavoro che è riuscito a fare su questi atleti.

Sabato sempre nel campo di casa dopo l’incontro con il Moie, sono scesi in acqua i “non più giovani “ della categoria master che subiscono la sconfitta contro il Modena , ma accedono ugualmente alle finali nazionali grazie ai risultati positivi raggiunti in precedenza.