PESARO SCONFITTA DALLA JESINA

Era una partita che sarebbe stata vinta da chi commetteva meno errori e così è stato.

Sabato 29 si è disputata al PalaBlu di Moie il quattordicesimo incontro del campionato di serie c, dove i guerrieri pesaresi si vedevano impegnati contro una agguerrita Jesina obbligata a rifarsi del 10-5 subito a pesaro nella partita d’andata. Nulla da fare, in quanto si esce un’altra volta dal PalaBlu senza i punti della vittoria con un risultato di 9-8 che fa intuire quanto sia stata tirata la partita.

“Sabato è sta una partita durissima- afferma Alessandro Guidi- sia per noi che per loro era l’incontro che valeva la stagione. Lo Jesi rispetto all’andata è stata una squadra completamente diversa, per la presenza di Baldinelli ex giocatore di serie a2 che ha fatto la differenza considerando che 7 gol li ha segnati solo lui. Lo abbiamo marcato in maniera pesante ma non è bastato. Abbiamo sbagliato a difendere soprattutto l’uomo in meno e pur avendo la possibilità di passare in vantaggio non siamo riusciti a buttarla dentro”

Come già detto, la Jesina ha sbagliato di meno e si merita la vittoria passando così al secondo posto in classifica avanti alla pallanuoto pesarese di due punti ora in lotta per la vetta della classifica con la prima Osimo.

La pallanuoto pesarese ne esce sconfitta da questo incontro, ma ne esce a testa alta, in quanto ha lottato fino alla fine in quella che si è dimostrata una partita veramente bella a livello sportivo. Poca sportività arriva invece dal pubblico Jesina che durante la partita ha insultato pesantemente giocatori e il poco pubblico pesarese . La società Jesina Pallanuoto si è prontamente scusata dissociandosi da questi individui maleducati che hanno rovinato un vero spettacolo sportivo, dove l’agonismo è stato il fattore predominante.

Il prossimo incontro vedrà i guerrieri pesaresi impegnati contro il San Giovanni Teatino in casa.

Nella domenica delle giovanili, i giovani u15 guidati da Andrea Sartini impegnati nel campo di Perugia, strappano un bellissimo pareggio per 7-7. Molto soddisfatto il Sartini del lavoro che questo gruppo di atleti sta facendo: “C’è stata una bella crescita in ognuno di loro. Nella partita volevamo impostare un gioco in cui la boa doveva finalizzare e così è stato.