LA DMM CENTRA IL RISULTATO E AFFONDA IL TOLENTINO

Quella di sabato é stata, seppur con troppi errori, una grande vittoria per i nostri guerrieri pesaresi che con il Tolentino non potevano assolutamente sbagliare, in quanto i tre punti guadagnati meritatamente hanno il sapore di salvezza.
La tensione del numeroso pubblico a bordo vasca era palpitante e la temperatura dell’acqua in vasca si rivela da subito molto alta.
I pesaresi partono molto forte, cercando di sottomettere l’avversario che reagisce tirando fuori gli artigli ma non risulta mai pericoloso. Ci prendiamo la giusta distanza e andiamo a vincere grida il tecnico Antonini sicuro di se e della sua squadra, che pur commettendo ancora qualche errore di distrazione e imprecisione procede a testa alta rimediando addirittura alle contestatissime decisioni arbitrali.
La superiorità pesarese farà terminare l’incontro sul punteggio di 7 a 4 con qualche scintilla di nervosismo tra le due formazioni sul finale e nel dopo partita.
Il tecnico Pierpaolo Antonini si complimenta con ogni singolo elemento di questa formazione, che come voluto dalla dirigenza della pallanuoto pesarese, comprende svariati giovanissimi atleti reclutati dalle nostre categorie giovanili e  affiancati da atleti di più esperienza che rappresentano l’equilibrio della squadra. Un ringraziamento particolare va a Nicolas Vincenzetti, per la sua importante collaborazione tra i pali in questo campionato.
Il prossimo incontro vedrà la DMM PALLANUOTO impegnata contro il Gryphus Perugia e si prevede una grandiosa festa per la salvezza matematica che dista ad un solo punto.

Domenica nella vasca di San Severino Marche, i giovani u15 affrontano il BluGallery.
La troppa sicurezza di vincere ha tradito gli atleti pesaresi che andando addirittura sul più due perdono clamorosamente un incontro che doveva essere il loro. Quando la partita ha cambiato il risvolto, la tensione e gli sbagli in attacco diventano i protagonisti e nulla servono le indicazioni di un arrabbiatissimo Sartini per recuperare la grinta persa.
I padroni di casa vincono l’incontro 16-9